LIFE RIFLESSIONI

I GOT SUNSHINE IN MY POCKET – IL MIO SOLE IN TASCA

Facendo il resoconto di quest’estate che ormai si trascina verso la sua inesorabile fine ho realizzato che non è stata l’estate che avevo immaginato. Abbiamo ricominciato senza esserci mai fermati, niente ferie… di nuovo. Ci proviamo tutti gli anni, ma tutti gli anni – per fortuna – succede che il lavoro non ci permette di fermarci. Che lavorando assieme vuol dire non entrambi per lo meno e questo si tramuta sempre in ‘facciamo come possiamo ma facciamolo assieme’.

I bimbi li ho portati al mare a cavallo tra giugno e luglio, fortunatamente mia sorella abita in località marittima, ed era giusto portarli via dal nostro solito grigiore cittadino per ricaricare la batterie e fare scorta di iodio, tuffi, castelli di sabbia e ricordi. Avrei solo voluto che potessimo essere assieme tutti e lo avrebbero voluto anche loro che ormai sono grandi a sufficienza da capire che in quattro è meglio.

IMAG0667

Quindi mi ritrovo qui a brontolare su come ancora una volta i miei piani siano crollati, sul fatto che l’estate stia per finire, che non è che siamo così riposati e pronti a ripartire, che poi me lo devi spiegare quelli che si lamentano dopo che per un mese ti hanno ammorbato con le loro foto da ogni meta di vacanze possibile tra acque cristalline e panorami mozzafiato.

Si sono decisamente invidiosa, ma vorrei anche io essermi dovuta lamentare delle difficoltà di gestire i figli al mare, in montagna o ‘anywhere else’ ma non qui.

Le giornate si sono già accorciate, la scuola sta per ricominciare e non potrò svegliarli al mattino con coccole e morsetti sulle cosce perché saremo inevitabilmente in ritardo, finalmente andranno a scuola e non potrò averli attorno anche solo per incrociare il loro sguardo un attimo alzando gli occhi da ciò che sto facendo, realizzo che mancano 16 settimane a natale. Praticamente un soffio.

Mi rendo conto che mi lamento davvero di un sacco cose, alla continua ricerca di quel ché, di quel sole in tasca, di quella sensazione nella mia ossa.

Penso al nostro posto del cuore, alla nostra collina, alle giornate in orario continuato per correre da loro, ai pomeriggi appena passati all’aria aperta, tra passeggiate nei boschi e corse nei prati.

Penso a loro luminosi con non mai, impegnati ad accendere le mie giornate.

Penso che l’inverno è alle porte e si porterà via tutto questo… ma ecco che realizzo che poi a me piace l’autunno con i suoi colori caldi, che magicamente trasforma tutto. A me in verità piace anche l’inverno, il freddo, le serate divano e coperta stretti a guardare cartoni animati, la cioccolata calda preparata assieme, le torte, i biscotti e il profumo di zenzero e cannella. Il Natale: io adoro il natale, adoro viverlo con i miei figli e che loro lo adorino quanto me.

Ecco che realizzo che loro sono sempre lì, al centro di ogni mia immagine loro e il loro papà sono sempre presenti, loro che sono il sole in tasca e rendono la vita degna di essere vissuta. E’ sempre stato lì, senza bisogno di cercare lontano.

Ho ancora voglia di ferie, ho perfino ancora più voglia di prima di viaggiare… ma ho smesso di fare piani e programmi al riguardo. So che andremo e vedremo posti bellissimi, ma quando non potremo nel momento in cui vorremmo so che non mi servirà altro che loro, il mio sole in tasca.

Mi lascio andare a un involontario, rincuorante sorriso e mi viene voglia ballare…

A voi non capita quando siete felici?

No Comments
Previous Post
6 Settembre 2016
Next Post
6 Settembre 2016

No Comments

Leave a Reply

Instagram

  • 💭 "'Mbe che c'è? Stai forse insinuando che non hai lasciato questo posto appositamente per me?" 😹

#gattianormaliedovetrovarli 
#libellula_ecobio #wopets
  • Come quando fuori nevica❄ ma tu cerchi il sole dentro e non vuoi fartelo portare via 🌹

#libellula_ecobio #pensierisparsi #feelings #allaricercadellafelicità #rose #womoms #comingback #comingbacktolife
  • Ed è di nuovo attesa del Natale...
Ripenso ai miei Natali passati: quelli mancati, non festeggiati, desiderati, invidiati, quelli di cui mi sono vergognata, quelli in cui ero spezzata e senza speranza. 
Guardo le luci e mi perdo nei pensieri, cercando di respirare smettendo per un momento di vivere la mia vita in apnea.
Ho 36 anni, un compagno meraviglioso, 2 figli, 2 gatti, una bella casa che ci siamo costruiti con impegno e sacrifici. Ho tanto di cui essere grata, tantissimo... sono felice eppure non riesco a respirare e mi ripeto mentalmente  il mantra che mi aiuta a rasserenarmi. "Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura". Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura.
Il mio desiderio per questo Natale è che sia il primo di molti consapevoli. Il mio desiderio per questo Natale è di smettere di vivere in apnea e cominciare a respirare a pieni polmoni.
Il mio desiderio per questo Natale è di essere la versione migliore di me, perché me lo merito e perché se lo meritano le persone che amo.

#christmas #christmastree #christmastime #xmas #waitingforchristmas #christmaswishes #desideri #riflessioni #speranze
  • No other words needed.

#stopviolenceagainstwomen #stopallaviolenzasulledonne #womoms #nonènormalechesianormale
  • L'importanza di una beauty routine regolare io, in verità, non l'ho capita per molto tempo. 
Da ragazza ho avuto una pelle poco problematica e per anni ho vissuto di rendita. Da quando sono mamma e lavoro in proprio sono sempre di corsa e spesso mi sono struccata, lavata e detersa in pochi minuti con il primo sapone che mi capitava.
Negli ultimi anni però ho iniziato notare delle differenze sulla mia pelle e ho capito che forse era meglio correre ai ripari utilizzando prodotti specifici e soprattutto di qualità. Ovviamente ECOBIO.
Uno di questi è la mousse detergente delicata di @coopitalia formulata specificatamente per pelli sensibili, ricco di attivi naturali, materie prime dermocompatibili e certificato Natrue.
Lo sto utilizzando mattina e sera nella mia nuova e ritrovata beauty routine... #CosmeticaBioViviVerde #coop #ad
  • Settembre is the new Gennaio! Per noi l'anno ricomincia a settembre... Sia scolasticamente che lavorativamente. Così in questi giorni sto cercando di organizzare e pianificare gli impegni e le attività di tutta la famiglia. Da stationary addicted le nuove BIC Gelocity Illusion 🖊 mi sono piaciute subito! Sono cancellabili e ricaricabili con inchiostro gel termosensibile. La punta media da 0.7 mm assicura una scrittura scorrevole e fluida, che apprezzo tantissimo perché ho sempre fatto fatica a usare penne con la punta troppo fine. L'impugnatura è comodissima, grip in gomma per garantire il massimo confort. Nonostante Sofia non utilizzi più penne cancellabili per la scuola, abbiamo scelto di prendere le BIC Gelocity Illusion anche per lei perché il tratto è netto e pulito, non si cancella passandoci sopra con la mano ma solo esclusivamente con la gomma apposita. In caso di piccoli errori in un attimo possono essere corretti evitando di utilizzare il bianchetto! E sono disponibili in 8 differenti colori... devo aggiungere altro?Si trovano facilmente  in tutti i principali punti vendita della grande distribuzione, cartolerie e su Amazon.
#BICGelocityIllusion #ScriviCancellaRiscrivi #advertising
@lamiapennabic