DESIGN GREEN LIFE LIFESTYLE

MUJI HUT E LE NUOVE FRONTIERE DELL’ABITARE SOSTENIBILE

Posizionatela in montagna, vicino all’oceano o in un giardino. La sua struttura si integrerà con l’ambiente circostante, invitandovi a intraprendere a una vita completamente nuova – Muji Hut

L’ultima novità dell’abitare sostenibile arriva dal Giappone e da Muji, il noto colosso che produce capi di abbigliamento, complementi di arredo e accessori da viaggio, noti per il loro stile essenziale, semplice ma non minimalista, ecologici per scelta. L’azienda opera “ponendo lʼattenzione su tre aspetti: la selezione del materiale, il processo di ispezione e la semplificazione degli imballaggi. Per esempio, omettendo il processo sbiancante della cellulosa si ottiene della carta di colore beige chiaro. Muji ha deciso di utilizzare questa carta per gli imballaggi e le etichette. I prodotti che ne derivano sono decisamente puri e freschi. In notevole contrasto con la massa di prodotti super-abbelliti presenti sul mercato, i prodotti di Muji hanno ricevuto un enorme consenso e avuto ripercussioni non solo in Giappone, ma nel mondo intero.”

In quest’ottica nascono le Muji Huts, micro-case (letteralmente capanne) minimal, prefabbricate e completamente indipendenti che saranno in vendita dal prossimo autunno per ora solo in Giappone. Il progetto era in elaborazione già da alcuni anni e si è concretizzato con la realizzazione dei primi tre prototipi, rispettivamente in sughero, legno e alluminio, creati in collaborazione con 3 celebrities del design internazionale: Jasper Morrison, Naoto Fukasawa e Konstatin Grcic.

Come sono progettate le Muji Hut?

Cork Hut, progettata dall’inglese Jasper Morrison, è rivestita di sughero e dotata di cucinotto e ampio soggiorno con pavimento in tatami. Il rigore e l’eleganza del designer inglese sposano l’essenzialità dell’estetica giapponese.

Wooden Hut, di Naoto Fukasawa, per chi ama, letteralmente, pranzare outdoor: in legno, è un unico vano cucina con stufa, tavolo per due e finestre a tutta altezza da cui ammirare le bellezze del panorama circostante.

Aluminum Hut, del designer svizzero Konstantin Grcic, realizzato in alluminio non necessita di alcuna concessione edilizia perché le dimensioni sono inferiori alla grandezza minima per cui è necessario chiedere permessi secondo le leggi vigenti giapponesi.

Le Muji Huts trasmettono completamente i valori del brand unendo eleganza e funzionalità al concetto di abitare sostenibile e saranno nei prossimi mesi finalmente disponibili all’acquisto anche per il momento solo in Giappone, al costo di 3,000,000 di Yen Giapponesi, l’equivalente di circa 23.000,00€. L’unità abitativa è realizzata in legno giapponese ed è distribuita su 9 metri quadri e un piccolo portico da 3 metri quadri. L’intera struttura poggia su una base in calcestruzzo a zattera che fornisce protezione dall’umidità che risale dal terreno. L’ingresso prevede un’ampia porta scorrevole in vetro a tutta altezza che in principio era stata progetta come porta scorrevole di un negozio, mentre una piccola finestra posizionata sul retro assolve le funzioni di ventilazione e illuminazione. L’interno è caratterizzato da una pavimentazione in malta e da pareti in compensato di cipresso non trattato in modo da poter progettare l’interno come più si preferisce. L’esterno è invece rivestito con pannelli in legno di cedro bruciato con finitura ad olio, frutto di un’antico procedimento giapponese che prende il nome di Shou Sugi Ban.

L’azienda inoltre copre il telaio e la struttura delle Hut per 5 anni mentre il resto per un anno.

Le Muji Huts non vogliono essere un’alternativa alle tradizionali case vacanza, ma una versione easy di rifugio per il tempo libero e concedere un’esperienza unica “A very special little place, all your own“.

A voi piacerebbe avere una Muji Hut personale?

Elisa Bucci - firma

Follow my blog with Bloglovin

No Comments
Previous Post
13 Agosto 2017
Next Post
13 Agosto 2017

No Comments

Leave a Reply

Instagram

  • 💭 "'Mbe che c'è? Stai forse insinuando che non hai lasciato questo posto appositamente per me?" 😹

#gattianormaliedovetrovarli 
#libellula_ecobio #wopets
  • Come quando fuori nevica❄ ma tu cerchi il sole dentro e non vuoi fartelo portare via 🌹

#libellula_ecobio #pensierisparsi #feelings #allaricercadellafelicità #rose #womoms #comingback #comingbacktolife
  • Ed è di nuovo attesa del Natale...
Ripenso ai miei Natali passati: quelli mancati, non festeggiati, desiderati, invidiati, quelli di cui mi sono vergognata, quelli in cui ero spezzata e senza speranza. 
Guardo le luci e mi perdo nei pensieri, cercando di respirare smettendo per un momento di vivere la mia vita in apnea.
Ho 36 anni, un compagno meraviglioso, 2 figli, 2 gatti, una bella casa che ci siamo costruiti con impegno e sacrifici. Ho tanto di cui essere grata, tantissimo... sono felice eppure non riesco a respirare e mi ripeto mentalmente  il mantra che mi aiuta a rasserenarmi. "Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura". Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura.
Il mio desiderio per questo Natale è che sia il primo di molti consapevoli. Il mio desiderio per questo Natale è di smettere di vivere in apnea e cominciare a respirare a pieni polmoni.
Il mio desiderio per questo Natale è di essere la versione migliore di me, perché me lo merito e perché se lo meritano le persone che amo.

#christmas #christmastree #christmastime #xmas #waitingforchristmas #christmaswishes #desideri #riflessioni #speranze
  • No other words needed.

#stopviolenceagainstwomen #stopallaviolenzasulledonne #womoms #nonènormalechesianormale
  • L'importanza di una beauty routine regolare io, in verità, non l'ho capita per molto tempo. 
Da ragazza ho avuto una pelle poco problematica e per anni ho vissuto di rendita. Da quando sono mamma e lavoro in proprio sono sempre di corsa e spesso mi sono struccata, lavata e detersa in pochi minuti con il primo sapone che mi capitava.
Negli ultimi anni però ho iniziato notare delle differenze sulla mia pelle e ho capito che forse era meglio correre ai ripari utilizzando prodotti specifici e soprattutto di qualità. Ovviamente ECOBIO.
Uno di questi è la mousse detergente delicata di @coopitalia formulata specificatamente per pelli sensibili, ricco di attivi naturali, materie prime dermocompatibili e certificato Natrue.
Lo sto utilizzando mattina e sera nella mia nuova e ritrovata beauty routine... #CosmeticaBioViviVerde #coop #ad
  • Settembre is the new Gennaio! Per noi l'anno ricomincia a settembre... Sia scolasticamente che lavorativamente. Così in questi giorni sto cercando di organizzare e pianificare gli impegni e le attività di tutta la famiglia. Da stationary addicted le nuove BIC Gelocity Illusion 🖊 mi sono piaciute subito! Sono cancellabili e ricaricabili con inchiostro gel termosensibile. La punta media da 0.7 mm assicura una scrittura scorrevole e fluida, che apprezzo tantissimo perché ho sempre fatto fatica a usare penne con la punta troppo fine. L'impugnatura è comodissima, grip in gomma per garantire il massimo confort. Nonostante Sofia non utilizzi più penne cancellabili per la scuola, abbiamo scelto di prendere le BIC Gelocity Illusion anche per lei perché il tratto è netto e pulito, non si cancella passandoci sopra con la mano ma solo esclusivamente con la gomma apposita. In caso di piccoli errori in un attimo possono essere corretti evitando di utilizzare il bianchetto! E sono disponibili in 8 differenti colori... devo aggiungere altro?Si trovano facilmente  in tutti i principali punti vendita della grande distribuzione, cartolerie e su Amazon.
#BICGelocityIllusion #ScriviCancellaRiscrivi #advertising
@lamiapennabic