LIFE RIFLESSIONI

GRAVIDANZA BIOCHIMICA: CHE COS’È  E PERCHÉ

gravidanza biochimica

La chiamano GRAVIDANZA BIOCHIMICA. Potevano almeno cercare un nome meno sgradevole, come se del resto non fosse già tutto abbastanza doloroso.

Non è un mistero che desideri un altro figlio, ne ho parlato anche qui e chi mi conosce me lo ha sentito dire più di una volta.

La dolce metà invece non è dello stesso avviso… forse perché figlio unico o semplicemente perché non sente lo stesso desiderio che sento io. Come ogni padre adora i nostri figli, per loro farebbe qualsiasi cosa, è presente e affettuoso ma è felice e appagato così come siamo ora. Sofia e Daniele hanno ormai 9 e 5 anni, la vita sta prendendo nuovi ritmi e ogni giorno fanno piccole conquiste di autonomia e indipendenza, permettendo a noi di riuscire a gestire più serenamente sia il lavoro che la coppia. Effettivamente abbiamo un buon equilibrio ora, riusciamo a organizzare la vita lavorativa in maniera abbastanza flessibile, plasmandola se necessario sulle esigenze familiari. Un altro figlio significherebbe inevitabilmente ricominciare da zero, notti insonni, mal di pancia, dentini, malanni… per non parlare dei budget familiari che andrebbero rivisti.

Io capisco il suo punto di vista, davvero, in fondo due figli li abbiamo già… ma la parte irrazionale e sentimentale combatte e si ribella.

Per questo dopo il 4 giorno di ritardo ho iniziato ad agitarmi. Io non ho mai ritardi, non negli ultimi anni… anzi spacco non solo il giorno ma anche il periodo della giornata di solito. Faccio un test di gravidanza: NEGATIVO. Strano ma si sa che il corpo non è una macchina. Arriveranno. Eppure io sento che c’è qualcosa di diverso, qualcosa di strano. Faccio il prelievo per il test dell’ormone Beta HCG: 32. Sopra a 5 è positivo!

Panico, felicità, incredulità. 32 in realtà è un dato molto basso per l’epoca gestazionale in cui dovrei essere. Qualcosa non va. Lo so. Come lo sapevo anche l’altra volta, lo sento e in maniera molto chiara. Ripeto il test del Beta dopo 5 giorni: 40. Dovrebbe essere almeno quadruplicato. I miei timori si fanno sempre più fondati fino alla conferma una settimana fa, di domenica sera con l’arrivo delle perdite. In ospedale mi confermano aborto spontaneo a 6+3 settimane.

“Le chiamano anche gravidanze biochimiche” questo mi è stato detto.

COS’È UNA GRAVIDANZA BIOCHIMICA E QUALI SONO LE CAUSE?

La gravidanza biochimica è a tutti gli effetti una gravidanza che inizia ma si interrompe molto presto, a volte prima che si riesca a realizzare o ad avvertire qualche cambiamento fisico. Spesso si tratta di anomalie cromosomiche dell’embrione ancora in fase di sviluppo che si interrompe in una sorta di processo di selezione naturale. Le cause reali di tale fenomeno però sono ancora incerte e molto difficili da stabilire poiché è quasi impossibile prelevare dei campioni da analizzare in questa fase così precoce.

Sta di fatto che non c’è più nulla di cui “preoccuparsi” o per cui sperare, dipende dai punti di vista.

Niente capita a nessuno, che questi non sia per natura in grado di reggere – Marco Aurelio

Ho pianto tanto, sopratutto perché la sensazione predominante era che fosse l’ultima occasione possibile. Poi pian piano mi sono ricomposta è ho focalizzato quello che negli ultimi anni è diventato un po’ il mantra della nostra famiglia. Le cose accadono per un motivo e tutto va come deve andare.

Così mi sono detta che se dovrà essere sarà, altrimenti non doveva essere affatto.

Elisa Bucci - firma

 

 

2 Comments
Previous Post
27 Novembre 2017
Next Post
27 Novembre 2017

2 Comments

  • Metaforicamente

    Ti abbraccio fortissimo come già ti ho detto in privato.
    Mi dispiace moltissimo che ti sia accaduta questa cosa, conoscevo il tuo forte desiderio di maternità… mi sono sentita malissimo per te quando me l’hai detto non oso immaginare il tuo dolore. Ti sono vicina e ti ammiro per il coraggio di averlo messo per iscritto alla mercé del web. ❤️

Leave a Reply

Instagram

  • 💭 "'Mbe che c'è? Stai forse insinuando che non hai lasciato questo posto appositamente per me?" 😹

#gattianormaliedovetrovarli 
#libellula_ecobio #wopets
  • Come quando fuori nevica❄ ma tu cerchi il sole dentro e non vuoi fartelo portare via 🌹

#libellula_ecobio #pensierisparsi #feelings #allaricercadellafelicità #rose #womoms #comingback #comingbacktolife
  • Ed è di nuovo attesa del Natale...
Ripenso ai miei Natali passati: quelli mancati, non festeggiati, desiderati, invidiati, quelli di cui mi sono vergognata, quelli in cui ero spezzata e senza speranza. 
Guardo le luci e mi perdo nei pensieri, cercando di respirare smettendo per un momento di vivere la mia vita in apnea.
Ho 36 anni, un compagno meraviglioso, 2 figli, 2 gatti, una bella casa che ci siamo costruiti con impegno e sacrifici. Ho tanto di cui essere grata, tantissimo... sono felice eppure non riesco a respirare e mi ripeto mentalmente  il mantra che mi aiuta a rasserenarmi. "Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura". Non riguarda me, riguarda il passato e me ne sto prendendo cura.
Il mio desiderio per questo Natale è che sia il primo di molti consapevoli. Il mio desiderio per questo Natale è di smettere di vivere in apnea e cominciare a respirare a pieni polmoni.
Il mio desiderio per questo Natale è di essere la versione migliore di me, perché me lo merito e perché se lo meritano le persone che amo.

#christmas #christmastree #christmastime #xmas #waitingforchristmas #christmaswishes #desideri #riflessioni #speranze
  • No other words needed.

#stopviolenceagainstwomen #stopallaviolenzasulledonne #womoms #nonènormalechesianormale
  • L'importanza di una beauty routine regolare io, in verità, non l'ho capita per molto tempo. 
Da ragazza ho avuto una pelle poco problematica e per anni ho vissuto di rendita. Da quando sono mamma e lavoro in proprio sono sempre di corsa e spesso mi sono struccata, lavata e detersa in pochi minuti con il primo sapone che mi capitava.
Negli ultimi anni però ho iniziato notare delle differenze sulla mia pelle e ho capito che forse era meglio correre ai ripari utilizzando prodotti specifici e soprattutto di qualità. Ovviamente ECOBIO.
Uno di questi è la mousse detergente delicata di @coopitalia formulata specificatamente per pelli sensibili, ricco di attivi naturali, materie prime dermocompatibili e certificato Natrue.
Lo sto utilizzando mattina e sera nella mia nuova e ritrovata beauty routine... #CosmeticaBioViviVerde #coop #ad
  • Settembre is the new Gennaio! Per noi l'anno ricomincia a settembre... Sia scolasticamente che lavorativamente. Così in questi giorni sto cercando di organizzare e pianificare gli impegni e le attività di tutta la famiglia. Da stationary addicted le nuove BIC Gelocity Illusion 🖊 mi sono piaciute subito! Sono cancellabili e ricaricabili con inchiostro gel termosensibile. La punta media da 0.7 mm assicura una scrittura scorrevole e fluida, che apprezzo tantissimo perché ho sempre fatto fatica a usare penne con la punta troppo fine. L'impugnatura è comodissima, grip in gomma per garantire il massimo confort. Nonostante Sofia non utilizzi più penne cancellabili per la scuola, abbiamo scelto di prendere le BIC Gelocity Illusion anche per lei perché il tratto è netto e pulito, non si cancella passandoci sopra con la mano ma solo esclusivamente con la gomma apposita. In caso di piccoli errori in un attimo possono essere corretti evitando di utilizzare il bianchetto! E sono disponibili in 8 differenti colori... devo aggiungere altro?Si trovano facilmente  in tutti i principali punti vendita della grande distribuzione, cartolerie e su Amazon.
#BICGelocityIllusion #ScriviCancellaRiscrivi #advertising
@lamiapennabic